Partiamo dalle nostre Competenze: Quanto sono importanti?

Partiamo dalle nostre Competenze: Quanto sono importanti?

Qual è l’importanza delle competenze?

Ormai hai chiara la differenza tra competenze HARD e SOFT. E che tutte e due sono necessarie al tuo percorso lavorativo. Ma perché questi concetti sono diventati così importanti?

Facciamo qualche esempio che ti aiuterà a non trascurarle!

Le differenze e il concetto stesso sono diventati davvero importanti proprio nel più moderno approccio alle Risorse Umane. Ma prima che filosofici, i motivi della loro fortuna erano pratici! Dovuti alla stretta che la crisi economica degli ultimi anni determinava sul mondo del lavoro.

C’è stato un momento, sul finire degli anni 2000, in cui lo scenario economico diventava rapidamente difficile e si ripercuoteva sulla Risorsa Umana, sul mercato di lavoro e competenze e sugli equilibri socio-culturali a partire da quel momento:

1) immobilismo delle assunzioni: tantissima domanda di lavoro e poche opportunità di assunzione.

Tanti Candidati lavoratori, più o meno preparati e con diverso bagaglio, si inserivano in un mercato poco recettivo. Così il ricambio generazionale tipico di ogni epoca, in questo periodo si trasformava in una vera e propria guerra. Tra chi da un lato iniziava la ricerca del primo impiego dopo un lungo studiare, elevate potenzialità tecniche e altrettanto elevate aspettative. E chi dall’altro, lavoratore già esperto e con un percorso già più che avviato, cadeva vittima di crisi aziendali, perdendo inaspettatamente il lavoro e obbligato a ricollocarsi. Tutti portati a una guerra di generazione resa acuta da un contesto critico e concorrenziale, e  nessuno realmente preparato ad affrontarlo.

2) licenziamenti (anche di massa) da aziende in difficoltà: e i dipendenti che rimanevano in ambienti di lavoro così “dimagriti” si trovavano sempre più spesso a ricoprire più ruoli, il loro ma anche di altri, non più specializzati su un singolo compito ma chiamati a svolgerne uno diverso ogni giorno per coprire la variabilità di esigenze aziendali necessaria per l’efficienza.

3) Sempre più difficile per le Aziende fare previsioni, di ogni tipo…

È comprensibile che, semplicemente per sopravvivere e adattarsi a questo scenario, sia il Lavoratore che l’Azienda modificassero le loro abitudini. L’abilità di adattarsi a un ambiente snello, con compiti o commesse sempre meno prevedibili, la capacità di operare in autonomia senza aspettare istruzioni da altri, la flessibilità oraria e organizzativa, la trasversalità di compiti senza subire ma dominando lo stress, amalgamandosi con colleghi di lavoro sempre nuovi, sviluppando una comunicazione efficace, creatività nella risoluzione dei nuovi problemi e lavoro di squadra, … sono dunque espressione di necessità.

Ma oggi, a distanza di anni, adattabilità e multidisciplinarietà hanno dimostrato di generare efficienza e sono ancora “preferiti” dagli Imprenditori.
Tuttora il Candidato Ideale, che deve possedere delle solide competenze HARD, allo stesso tempo deve dimostrare attributi TRASVERSALI in crescita, riconosciuti dallo stesso Lavoratore (che ne fa il proprio cavallo di battaglia) e adatti ai valori e al contesto aziendale in cui opererà.

Facciamo una prova, mettiamoci nei panni dell’Imprenditore che deve selezionare un progettista e può scegliere tra 2 candidati con ottime capacità tecniche. Uno ha anche delle spiccate SOFT skills comunicative e organizzative, l’altro no, e ci serve una persona che si relazioni anche coi clienti.

Tu chi selezioneresti?
Come te anche il mercato di oggi sceglierà il più soft-dotato.

In conclusione questo piccolo esempio è utile a capire che:

– se sei un Millenial probabilmente alla ricerca del tuo primo lavoro, di esperienze pratiche ne avrai ancora poche. Per questo le SOFT skills fanno la differenza e devi da subito coltivarle.

– se sei un over-anta dovrai dosare competenze tecniche (irrinunciabile punto di forza determinato dal tuo percorso professionale passato) e qualità trasversali, che saprai riconoscere grazie alla consapevolezza di te e alla tua maturità, e che potenzierai all’insegna della modernità.

– il moderno ambiente di lavoro richiede capacità interpersonali (portare idee, saper organizzare o comunicare,…), dunque nessuno è escluso dalla necessità di implementare il proprio bagaglio TRASVERSALE, seppur più difficile da allenare!

– chiunque tu sia, di qualsiasi categoria tu faccia parte, sei immerso fino al collo nella moderna tecnologia (automazione, digitalizzazione, web, …) e dunque sei CONSUMATORE di SOFT SKILLS. Non puoi chiederle a chi ti circonda e non saperle dare!

Qualche suggerimento per la tua lettura? Vuoi documentarti  sull’importanza delle competenze ?? 😉

Summary
Le nostre Competenze: Quanto sono importanti?
Article Name
Le nostre Competenze: Quanto sono importanti?
Description
Le competenze tecniche e trasversali nella combinazione tra loro, dosandole tra esperienza e maturità personale, determinano l'efficacia del percorso professionale. Comprendere l'importanza delle competenze è il primo passo di ciascuno verso il lavoro ideale.
Author
Publisher Name
https://blogtalentlab.it
Link sponsorizzato
Link sponsorizzato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *